Mercoledì 13 Dicembre 2017

*

F U R O R E

*

***STROFE 46***

*

FILM DI JOHN FORD,

CON HENRY FONDA

*

DAL ROMANZO DI

JOHN STEINBECK

*

Oklahoma : i campi

sferzati da sabbia

che...scaccia famiglie

con dolore e rabbia;

bolle come scabbia;

piogge, tuoni e lampi,

ormai di un passato

già dimenticato.

In fuga i mezzadri

da terre...morenti;

da Banche "scoperti"...

espropriati...certi.

Così i contadini

son sostituiti:

trattori a...rampini,

i campi riempiti;

solcata la zolla

è come una sbornia

per terreni incolti.

Così c'è una fila

di camion che sfila

per la...California !

*

2

*

Pallido colore

il grigio polvere

che ricopre i campi;

c'è da risolvere...

ma chi è da assolvere?

Il lavoratore !

A nutrire...file

è quello espropriato:

l'hanno già mandato

in quel west...laggiù...

dov' è... l' Eldorado.

Tutte trattative

(quelle ancora vive),

ma si accoderanno

con il camioncino;

l'esodo vivranno

nel loro destino.

Tom è scarcerato,

torna ai suoi campi:

"Hei, ma tu sei Jim Casy...

il prete ispirato,

quanto ti ho pensato:

Jim, da tuoni e lampi ! "

*

3

*

" Ma sono spretato...

senza vocazione...";

" Faceva prediche

con grande passione...

pensavo in prigione...

quanto l'ho pensato...";

" Predicavo qui...

non mi sentivano...

non più venivano.

Erano sconvolti

da quelle confische;

il trattore là

per dieci  ne fa;

ma è tutto un sistema

che permette questo...

indietro si rema...

di parlare...arresto...".

" Prediche  gremite,

anche in.... " verticale ":

che gran personaggio! "

" Adesso, da amico,

qualcosa la dico...

stiamo tutti male! "

*

4

*

" Il...panegirico, (°)

che veniva svolto

per avere la grazia;

ma ne ero sconvolto:

non era risolto

quel senso...onirico.

La grande attrazione,

già, come in un sogno...

d'amore il bisogno.

Tra astanti, in preghiera,

sceglievo la..."bella"...

in me  "primavera "...

la scintilla vera:

un rito d'amore

era celebrato

lì nei campi in fiore;

ma mi aveva dato

sempre...pentimenti

e, poi, rinnovato

di nuovo...ab-eterno!

Erano...tegole...

senza le "regole":

mi sono...spretato! "

*

(°) panegirico:predica elogiativa

5

*

La strada correva

tra due palizzate

di filo di ferro;

forse esagerate...

che erano cintate.

" Ma zio John voleva

stendere i rotoli:

li mise nei campi

e li srotolò ampi...",

qui Tom   s'arrestò:

" Che cos'è successo..."

dissero a guardare

laggiù il  casolare.

Videro, allibiti,

i miseri resti;

laceri vestiti

e dei pugni a gesti

attorno a vetture.

Gente oramai stanca

di essere cacciata;

ma non c'era scampo,

era morto il  campo:

firma della Banca !

*

6

*

Dai "rappresentanti"

( l'uno all' altro unito ),

manifestazione:

diritto acquisito

da...lascito-avito.

" Siamo proprio tanti,

nò non ce ne andremo;

c'è stata la guerra:

è la nostra terra,

strappata agli indiani;

noi la rifaremo...".

Trattori arrivano...

case non schivano,

e sono dovunque;

tutto è stato un crollo;

chi guidava al dunque?

E già...." obtorto collo " ... (°)

i figli di... lì !!!

C'è chi tutto abbranca,

senza una coscienza;

contro la miseria

quella cattiveria

scelta dalla...Banca !

*

(°) obtorto collo: malvolentieri,

controvoglia.

*

7

*

" Figlio di Joe, vero? "

" Beh, sì..." il conducente

annuiva a gesto.

" Ti è venuta in  mente

la cosa indecente:

parentele... zero...";

" Tre dollari al giorno,

tutti i giorni questo:

vengo lesto, lesto...

mangiano i bambini..."

Mezzadro shoccato:

l'uno contro l'altro,

il gioco più scaltro:

" Migliaia per strada,

i pozzi e baracche...

questo, mal che vada,

ma tra alberi e bacche...

moriremo tutti..."

Poi, per ore ed ore,

avanti e  poi indietro,

dovunque avanzava...

tutto speronava...

spietato il..." trattore " !

*

8

*

Il giovane Tom,

ed il "reverendo"

stavano lassù

e stavano vedendo

quasi scritto..."vendo"

sul " trattore shock " !

Poi, lenti scesero,

c'è casa sfondata:

" JOAD " era stata.

L'abbeveratoio

oramai senz'acqua...

e Tom contemplava

e Jim non parlava.

Tutto alla rovina,

e la propria casa...

adesso vicina:

abbattuta, rasa.

" Lì ti ho battezzato-

un Jim Casy mogio-

e hai frequentato..."

Un cucù notò

e lo riattaccò:

pezzo di orologio.

*

9

*

Le mani in saccoccia,

tra rovine stanno

Jim e Tom, vicini.

" Ma dove staranno...",

accarezza un panno...

fiore finto in boccia.

" Guarda, dietro il campo,

ma chi diavolo è...

la polvere c'è...

ma è Muley Graves...".

" Hei, Tom sei uscito...

stanno dallo zio...

m'hanno dato l'addio,

ma io non me ne vado.

Cinquant'anni fa...

a questo ci bado...

la vita mi dà

il babbo-mezzadro;

è un fatto d'onore

alla sua memoria;

ne ho sempre il ricordo...

quel fatto non scordo:

è slancio d'amore ! ".

*

10

*

Muley, " il visionario",

era un diavolaccio;

per i genitori

stava nell'impaccio...

il cuore uno straccio.

Sempre solitario,

tutti i giorni uguali.

Quella sera nò:

i due  invitò.

" Ci sono trappole

per quaglie e conigli..."

Ognuno mangiò...

la luna spuntò.

Degli "agenti" i fari

in zona puntati;

la "ronda", che cari;

Muley tra i cercati

come "sovversivo"..

ma che idee leggiadre

lì sotto le stelle:

per terra sdraiato,

così addormentato

a sognare il padre!

*

11

*

Era sempre quella...

e nel cielo stava:

stella del mattino;

Muley ci parlava

e, gli ricordava,

nell'alba, la stella,

una amara assenza:

il babbo, nel sogno

frequente bisogno.

Col babbo devoti:

l'un con l'altro amati...

( l'unisono è poco:

dell'amore il fuoco ).

Vecchio...lo adorava,

temendo...l'assenza;

ma poi gli mancava...

e ne ha la "presenza".

Quella simbiosi

gli rappresentava

l'amore...mistico!

L'albore soffuso...

parlottio diffuso...

che via non andava!

*

12

*

Oramai...mitico...

gli altri lo ascoltano

su di questa crisi:

"new deal" e montano...(°)

le idee che contano;

e chi è un politico

lo sa che in natura

i  temi  reali

solo da stanziali

son da superare...

uniti alla...terra!

Ci sono passioni,

ci sono emozioni

da non trapiantare

con esodi tristi:

dover causare

degli shock mai visti.

Non va via nessuno

dalla propria terra...

se viene aiutato.

Al "nativo" vale:

anche lui sta male,

perché è un'altra guerra!

*

(°) new deal : nuovo corso

*

13

*

" Da assisterli c'è...

ed è mio dovere-

disse il "reverendo"-

prediche da...bere?

nò, azioni sincere.

Questa voglia in me

può realizzarsi,

caro Tom, sì o nò?

Si va da zio John?

Sì? Mi dedico a loro,

dovunque...ai profughi...".

" Saranno felici

di quello che dici...

andiamo a cercarli,

che so dove stanno;

gli piace che parli...

dovunque saranno...".

Così cercarono:

etichetta abrasa,

e che confusione.

" Babbo è sulla scala,

giù  cofana e pala...

di zio John la casa.

*

14

*

" Hei, Tom sei tornato! ",

l'urlo col tremore

scosse le baracche.

" Lui è il "predicatore",

ed è un gran signore...".

" Ci hai appena trovato,

è l'ultimo giorno...

sì, siamo in sette noi

e venite anche voi...";

per Tom una scossa:

madre, padre e nonni...

entrò come niente:

era la sua gente!

" California: sole,

lavoro e avvenire;

andarsene duole.

Per mesi a sentire

tutti quegli elogi;

la gente ne è stanca...

si va alla...ventura...",

diceva la madre,

annuiva il padre:

" Elogi di...Banca! ".

*

15

*

Esposti per strada

gli attrezzi a vendere;

file di mezzadri

da loro a scendere.

" Tutto a...buon rendere...

vada come vada...".

Quegli erpici smessi,

quegli aratri a mano...

prezzo disumano?

portateveli via...

gratis e...così sia. "

C'erano gli oggetti

cari e benedetti;

poi c'era la scelta

su "montagne" vere

e, così alla svelta,

tutto al rigattiere...

Sui fogli da... invito:

" Non fate la ressa:

partire comodi

è fondamentale:

l' ovest è ospitale! ":

la..."Terra Promessa" !

*

16

*

Quel riferimento

alle tradizioni

dei testi biblici,

erano emozioni

(per il vecchio, doni).

" L'uva a riempimento:

" mastello divino"

si pesta ed è vino !

Poi un bagno vitale...

come rinascere... "

Il "predicatore"

sarebbe stato ore

a sentirlo dire,

che di quegli effetti

si volle riempire...

tutti i suoi affetti.

" Fatemi venire...

siete la vita mia;

lavoro la terra,

voglio stare con voi...";

" Sì -disse Ma'- con noi,

insieme e così sia! ".

*

17

*

Restò trasognato

il "predicatore";

in un monologo

dichiarò l'amore,

gli dedicò il cuore;

avrebbe imparato:

" Hanno un cuore d'oro,

un lavoro...apprendo:

tutto e di più rendo...

li ripagherò...

dedicherò a loro...";

e il camion tornò

niente caricò:

ogni cosa e gente:

un gran-bazar era;

ognuno parente...

lì mattina e sera.

Ci fu la riunione:

luce con la pila...

la località?

Chilometri quanti?

Erano distanti:

almeno tremila !

*

18

*

Quella notte insonni,

si era ad aspettare

l'inizio del viaggio.

C'era un bisbigliare:

tutti ad ascoltare

il parlar dei nonni;

nò, lui non partiva:

" La terra mia è questa,

e non mi entra in testa

dover andare via;

prendetevi nonna...";

parlavano a parte...

la tisana ad arte

sciolta nel caffè ?

Il nonno mangiò

e versò da sé...

" buon viaggio " augurò

prima  di...  dormire.

Come una leccornia

le labbra leccava;

venne caricato

e ben rimboccato...

per la  California !

*

19

*

La " sessantasei " è

l'arteria d'asfalto

che allaccia regioni;

ha un grande risalto:

sempre sotto assalto.

Nella mappa c'è,

e rimane impresso

lo snodo al deserto,

verso i monti aperto,

al Nuovo Messico,

Texas, Santa Rosa;

Colorado a sponde;

del Needles quelle onde,

ed ecco il deserto

così rosseggiante:

l'orizzonte aperto,

quasi disperante.

Queste mappature

lette da profughi:

studiate e rilette

in pieno disagio,

senza il minimo agio:

quasi dei naufraghi !

*

20

*

Fumo cilestrino

dello scappamento,

ma un copertone

fa come un lamento.

" Pa', aspetta un momento,

apro il finestrino,

e...meglio si sente...

nò, non è una svista,

ah, questo è gommista."

" Cento gli autocarri

per la California,

e l'ho contati ieri;

questi son misteri...";

" E' libero il paese,

nò, non me lo sogno:

tutto a nostre spese...

ne abbiamo bisogno...";

" Ecco il copertone...

come il vostro... pane ! ";

" Come, c'è uno strappo...

il ladro che cova...

una gomma  nuova?

Ah, figlio di un cane! ".

*

21

*

Il nastro d'asfalto

nel sole splendeva:

nella "sessantasei"

quell'aria doleva...

non ci si arrendeva !

Clima arso, era in alto,

radiatori a fuoco:

venti chilometri l'ora!

Traballanti e ancora

in cinquantamila

a incendiare l'aria!

E disseminate

quelle abbandonate.

Gente trasmigrante:

numerose file;

e speranze tante,

anche senza...bile.

Ognuno ispirato,

verso l'orizzonte...

a spronare gli altri.

Al, l'Hudson guidava,

serio in viso stava

e le rughe in fronte.

*

22

*

La sosta: al boschetto

c'erano le pompe:

ognuno un bisogno;

il sonno si...rompe

del nonno che...erompe:

" Non parto, l'ho detto...",

le grida solite:

dopo si acquietò,

che si addormentò.

Anche l'esercente

aveva problemi:

" Ma dove si va...

dove, chi lo sa...".

" La crisi distrugge-

disse Casy...lì-

e la gente fugge...";

ma si fa così,

senza le risposte

( domande scrosciano ),

si resta a pensare...

Fatto in tutto il pieno

c'è speranza...almeno,

ma le idee angosciano.

*

23

*

Duro quel viaggiare:

era questo... il viaggio

fino in California;

un bel coraggio !

Un turno era saggio:

scambiarsi a guidare.

Al andò a dormire

e Tom al volante:

" Un catorcio" e tante

di queste espressioni

quando mise in moto;

il sole che effetto...

si calcò il berretto.

Oklahoma - City,

l'enorme città...

lì intorno nei miti:

tutti gli occhi là.

Poi la " sessantasei "

riprese in uscita:

Bethany, una strada

e  due passi fare:

poter camminare...

due passi di vita.

*

24

*

Girasole al prato,

tipo messicano,

tutto d'arancione,

ma niente di strano:

suolo americano

sovente macchiato.

Un fiore diffuso

negli Stati al sud:

qui si dice "guud".

" Ma è l'effetto questo,

sono volantini... -

Casy e Tom in coro -

sono di..lavoro...".

I  lavoratori

chiamano a migliaia

e poi altri colori

propaganda varia.

Come un bocconcino

appeso davanti

per fantasticare!

Era quell'invito

lavoro pulito...

che muoveva tanti !

*

25

*

Ed un catorcio ogni..

gruppo familiare:

i Joad in "Dodge"

ma da rottamare,

già da riparare:

eccoli i bisogni.

Bielle, chiavi a tubo,

si cercava al "Cambio"

pezzi di ricambio...

ma solo di quelli...

"Dodge" venticinque;

e così era andato:

camion riparato

nel Camping a tende:

tutte tende a raggio...

così senza ammende

o vagabondaggio.

Parla uno straccione:

" Le promesse al foglio?

Quel foglio arancione!

A migliaia vanno...

più poveri stanno...

non c'è l'erba voglio ".

*

26

*

" All' ovest oh, Cristo...

ne sono fuggito...";

" Prendiamo le arance,

abbiamo l'invito...";

prese un foglio...trito:

" scenario già visto;

chiamati ottocento,

migliaia arrivati...

subito scappati:

venti centesimi

all'ora...la fame...".

Il padrone del campo

lo chiamò in un lampo:

" Un agitatore,

aizza la gente...";

pieno di fervore

lo cacciò...fervente!

I  Joad...di sale...

a sbattere al muro

( nessun dubbio prima ),

ma erano ormai muti:

di cosa discuti ?

Niente era sicuro.

*

27

*

Bivacchi comuni

formavano ovunque:

oramai nomadi;

nei gruppi dovunque

ci si entrava e, dunque,

con le tende e funi

lì ci si accampava...

ma previo permesso

di chi era all'accesso.

Poi in comunità

con tutto il buon senso;

indispensabile

l'acqua potabile

che, a poterla bere,

la si ribolliva:

per alcune sere

molti li...nutriva.

Ma continuava

sulla "nazionale"

quel flusso costante.

Pericolo certo:

passare il deserto...

simbolo del male!

*

28

*

Messico era stata

quella terra là:

sì, la California,

ma tanti anni fa;

la invasero...già

con orde attaccata

dagli americani.

Fecero la guerra,

presero la terra

e, da proprietari,

ci si arricchirono.

Non la curarono

e trascurarono

per le professioni.

Ed ora era esposta

ad appropriazioni...

che la terra costa

anche vigilanza;

ma quell'invasore

no, non si arginava:

mettere un mulino,

crescere un bambino:

c'era l'occasione.

*

29

*

Ed ora il deserto

li separa da lì.

" C'è la California...",

dissero così,

annuendo un...sì.

Con sguardo sofferto

stavano tornando:

" E' un paradiso-

disse triste in viso,

e ci chiamano "Okie"

con rabbia e ribrezzo.

Temono...affamati;

non son liberati

da chi di rubare

ne viene tentato:

un continuo girare...

qualcuno ha rubato...".

Dall'Oklahoma, "Okie"

( quant'hanno sofferto),

sono incessanti.

Con Tom decidono,

le cose stridono,

di passare il deserto.

*

30

*

Distese di sabbia,

di stelle il lucore;

montagne rocciose

nelle dieci ore

c'era quel chiarore.

Videro con rabbia,

tutta abbandonata,

la terra dei sogni:

dei loro bisogni.

La rabbia...perché?

C'erano sfollati...

sloggiati ed a stento

dall'accampamento.

La "Sicurezza" era

per sloggiare il campo;

da mattina a sera

fiamme, senza scampo.

Gente disperata,

ed impaurita,

dappertutto in fuga;

sfollati e derisi...

di vergogna..."uccisi":

non era più vita.

*

31

*

Tom rimise in moto

e...fuori città,

verso la campagna;

tirò il freno e: "Pa',

brutto posto qua;

non ce n'è uno vuoto;

ce ne andiamo altrove? "

Tra tende e baracche,

opportunità fiacche:

poter lavorare,

ma per un raccolto

ce n'è cento in più

e le paghe...giù..."

La cosa era seria

e Casy...pregava;

ma porca miseria,

nessuno mangiava.

E Ma' cucinò...

lì se ne accòrsero:

erano decine,

e un pò per uno

mangiò ciascuno...

quelli che accorsero.

*

32

*

E l'appaltatore

venne ad ingaggiare

( col vicesceriffo )

e lì a domandare...

c'era da parlare.

In pieno fervore

e se ne parlava.

Tom a più non posso...

" Discuti da " rosso "...-

gli disse quel "vice" -

sei della...rapina! "

In colluttazione

perse la ragione,

e lo colpì forte

che restò svenuto:

sembrava a morte;

e Casy...lì, muto...

come il colpevole.

Arrivò la ronda

e lo arrestarono:

" Il "vice" ha sparato...

non ragiono più:

la donna è laggiù! "...

lo consegnarono.

*

33

*

La rabbia diffusa

contro gli  emigranti

provocò il panico...

diffuso in istanti

con l'odio di tanti.

E quando si abusa

dell'intolleranza...

si arriva allo scontro:

tutti quanti contro.

Si cercava scampo

col nome di un campo

sempre pronunciato:

WEEDPATCH, liberato

 da mucchi e sporcizie,

le "guide", in genere,

non proprio propizie

 per  farli in cenere.

Ma è una meraviglia,

ed organizzato

e filava  liscio.

E Tom imboccò

una strada...toh...

quel nome segnato !

*

34

*

C'era un Comitato,

un regolamento,

costo del bivacco,

però, un momento...

con i soldi a stento,

ciascuno impegnato

a saldo in natura:

poteva pulire,

così autogestire.

Per Banche prestiti:

malnati "sociali"...

"rossi" organizzati:

nemici segnati.

Le retribuzioni

tutte controllate,

e le condizioni

da loro dettate...

altrimenti...niente:

per gli imprenditori

venticinque l'ora.

Governo a sentire

per poter gestire

i loro..."tesori" !

*

35

*

Leggi nazionali:

limite salari,

per blocco deficit,

non erano rari.

Del progresso i...fari?

Accordi sociali

coi lavoratori.

C'erano i servizi:

presa di coscienza

ad intervenire

in quella struttura:

quasi proprie mura.

Un dramma ciascuno,

di problemi un mare.

Si occupava ognuno...

era da evitare?

C'era anche lo svago:

a bocca...suonava

"country" popolare:

un "blues" lento, lento:

dolcezza un momento

che lì risuonava.

*

36

*

No all'autogestione:

da non tollerare;

troppa libertà,

e "rossi" da bloccare.

Era da provare...

la prima occasione:

la festa danzante

" Home blues" suonava,

danza provocava.

Entrarono tre tizi:

tute da lavoro:

dettero il permesso...

e si sentì un fischio

di attacco lanciato,

ma non c'era rischio:

l'attacco bloccato.

E con la coscienza

fu realizzato

blocco difensivo

( di tutti e ciascuno ),

lavorava  ognuno

con il Sindacato !

*

37

*

Nella primavera

è splendido, sì :

è la California;

son fragranti così...

le valli  di quì.

Un tempo non era

questo paradiso.

Era arida e dura...

la Scienza l'ha in cura;

ma senza raccolta

tutto marcirà;

troppo basso il prezzo

e non c'è altro mezzo.

Lo provarono anche,

ma era il fallimento,

i vigneti alle Banche:

"conserve"...un momento...

il resto marcisce.

La figura magra

dei bimbi è diffusa:

carenti di tutto:

buon cibo distrutto

e con la...pellagra.

*

38

*

Fra i JOAD bambini,

qualche "paglierino"

e Tom disperato;

di notte, perfino,

contro quel destino

e i propri destini...

Tom frugava in sé:

pensieri profondi

di molti altri mondi...

La torcia sul viso

che lo illuminava

ed un "Chi va là...";

"Sì, dove mi va...";

"Qui, per siepi e fossi,

è disseminato...

maledetti rossi...

li cercano tutti -

fa uno con la benda-

torna dove stavi...";

Tom, a stento sente,

passa quel torrente

e appare una tenda."

*

39

*

Cartelloni scritti,

lì fuori addossati;

bivacco dei..."rossi";

di bastoni armati...

così organizzati.

Sorveglianti zitti,

e stare di lato...

fino a che però

"Alt" uno gridò.

"Sto facendo un giro...",

disse Tom d'un fiato.

Quel tono così

fece uscir di lì...

Casy...il "reverendo"!

"Sai, Tom mi adopero

( le proteste accendo ),

e con lo sciopero!

A metà i salari

( migliaia affamati ),

dal secondo giorno.

Possiamo ammalarci,

e loro a sfruttarci:

diritti ignorati...".

*

40

*

Era trasognato,

certo che sognava

rispetto per tutti,

ma non lo trovava:

cinque guadagnava...

presto dimezzato;

e con i fucili

erano cacciati

e altri disperati

gli subentravano

ancora più sfruttati.

Era sindacale

l'idea contro il male:

tutti quanti uniti

farsi rispettare;

essere assistiti:

così lavorare.

E Tom lo sentiva

il "predicatore"

con la devozione,

e senza  iilusioni:

con lui erano buoni,

ma era un sognatore.

*

41

*

Scalpiccio e rumori

nel campo in fermento;

così si mossero

però, hei, un momento:

delle luci, a stento,

ne era pieno fuori.

Le torce elettriche,

ognuno accecato

ne era  illuminato

e sobbalzarono:

" Eccolo il bastardo...";

Casy morì lì...

e Tom reagì :

si prese un bastone

e glielo calò

senza esitazione:

quello stramazzò.

Lui prese dei colpi

in testa e alla bocca,

ma ritornò al campo.

Era malridotto,

con qualche osso rotto

andò alla...bicocca.

*

42

*

La porta stridente,

quando Tom l'aprì,

la svegliò la mamma:

" Stai giù Tom, stai lì;

dopo verrà Al, qui...".

All'alba, veemente,

il gallo là fuori,

cantò quel...buongiorno...

macché, buono un corno!

Schiarì la finestra:

Ma' un urlo trattenne:

sentì raccontare

quelle cose amare.

Ma' era come un masso:

" Dobbiamo andare via,

tu col materasso;

sul camion alla via

venne caricato.

Tom sentiva a stento...

sentì un sorvegliante

che poi se ne andò:

niente dubitò;

poi si avviò lento.

*

43

*

Campi di cotone

e raccoglitori,

sparpagliati ovunque.

Grandi territori

di pochi fattori,

che proponevano

e, poi, dimezzavano.

" Oramai è così

il sistema qui...",

lo diceva a Ma',

Tom al nascondiglio:

" Casy lo diceva:

tutti difendeva;

sì, me lo rammento:

" ognuno è un pezzetto

di anima, un frammento ";

più volte l'ha detto

di vivere uniti

e insieme aiutarsi:

l'aiuto ai poveri...

Casy l'ha proposto,

ed io sto nascosto...

accadrà? Può darsi !

*

44

*

" Da Casy ho imparato

anche a... respirare:

ci vuole altruismo...

anche per pensare;

pure a...  lavorare.

Lui ce lo ha insegnato

e, poi, lo faceva.

Ecco, era diverso,

nelle cose immerso...

per tutti correva

con slancio di cuore.

Pensa questo inverno:

" Campo del Governo ",

che ci siamo stati

tutti così bene:

tutti rispettati...

da sé il bene viene...".

Si salutarono:

Ma' andò via ispirata:

Casy c'era ancora;

e nei pensieri era

un'altra atmosfera:

vita...  consigliata!

*

45

*

Le nuvole dense

su quelle vallate

si aprirono in pioggia.

Cadde per giornate,

era fine-estate.

Già poco propense

auto-carrette

e le ristrettezze,

ma uniche certezze...

andarono a piedi;

e niente sussidio.

Finito il lavoro,

la paura in loro,

e si ammalarono.

Tutti polmonite;

si contagiarono

con difterite.

Rabbia della gente...

divenne paura

per quegli affamati.

L'acqua che versò

nei campi indugiò:

la peggiore...cura.

*

46

*

Quelle "grandi-anime"

misero le basi,

e solo vivendo

le varie fasi

di Muley e Casy

( Jim oramai esanime ).

La gente sognava...

non era un mistero

di Tom battagliero:

l'animus-pugnandi

della Spedizione;

e la tenerezza

di Ma' una carezza

al vecchio morente

per denutrizione.

Rose, l'offerente

per quella "Funzione"

molto simbolica:

le "poppate" appieno...

non più privazioni,

e contro la fame

( pericolo infame ),

lei gli porse il seno.

*

F I N E

*

Lunedì, 30 maggio 2016

*

************************

*

*

YOUTUBE:

BRUCE SPRINGSTEEN-

The ghost of Tom Joad...

*